Articoli

Un libro in tasca

Mi sono seduta sulle scale e ho letto ad alta voce, ai miei gatti questo librino ripescato dall’armadio di appena 30 pagine.

Panda, trova in una radura dell’immondizia, delle scatolette che ritraggono nella grafica due orsi in città e inizia farsi delle domande: come sarà il mondo la fuori? Com’è fatta una città? E io come sono, un orso bianco a macchie nere o un orso nero a macchie bianche?

E così, spinto dalla sete di conoscenza inizia il suo viaggio intorno al mondo, conoscendo gente, musicisti, animali, rivolgendo a tutti la stessa domanda, come sono io?

Alla fine del suo vagare si accorgerà che ogni persona è diversa e poco importa essere bianchi o neri, ma dare un senso alla propria esistenza. Un libro per bambini, certo, ma anche un bel racconto per chi si sta cercando.

Un linguaggio semplice che riporta ad un piano comprensibile il marasma di domande che abbiamo nella testa.

Persino un piccolo Panda ci può insegnare qualcosa:

<<Allora, hai scoperti chi sei?>>,
<<Si>> rispose Panda, <<sono un viaggiatore musicista.>>
<<Assomigli al vento, allora>> disse il vecchio.
<< Ma sei bianco e nero, oppure nero e bianco?>>
<<Beh, non c’è nessuna differenza!>> rispose Panda allegramente.
E finalmente il vecchio sorrise.
<< Bella scoperta>> disse.

Mai sottovalutare i libri per i più piccoli!